L'Ivass rivede le regole su distribuzione, trasparenza e sanzioni per le assicurazioni

L'Ivass rivede le regole su distribuzione, trasparenza e sanzioni per le assicurazioni

È partita da pochi giorni la macchina operativa che in breve tempo porterà l'Ivass, l'Istituto di vigilanza sulle assicurazioni, a rivedere i regolamenti che riguardano la distribuzione e la trasparenza dei prodotti assicurativi e i procedimenti sanzionatori, in ottemperanza alla Insurance Distribution Directive – IDD n. 2016/97.

L'intervento dell'Ivass tende a semplificare e ammodernare la vigente normativa, composta da ben dieci regolamenti e una circolare, con l'obiettivo primario di tutelare gli interessi degli assicurati e promuovere la digitalizzazione del settore, riducendo nel contempo gli obblighi burocratici degli operatori del comparto, e, non meno importante, ponendo fine alle inutili duplicazioni dei procedimenti sanzionatori per gli intermediari assicurativi.

La procedura prevede adesso la pubblica consultazione sul sito dell'Ivass delle bozze dei tre nuovi regolamenti (tre al posto degli attuali dieci + uno, una significativa sforbiciata) su distribuzione, trasparenza e sanzioni. Gli operatori del settore hanno tempo fino al prossimo 9 luglio 2018 per fornire commenti e proporre eventuali modifiche o aggiustamenti.

Come dicevamo, i regolamenti provvisori in pubblica consultazione sono tre:

il primo è lo schema di regolamento in materia di distribuzione assicurativa e riassicurativa che, tra le varie cose, rivede le regole di accesso al mercato, di esercizio dell'attività di assicuratore, di condotta nella fase di vendita alla clientela e di formazione e aggiornamento professionale degli operatori; il secondo è invece lo schema di regolamento in materia di informativa, pubblicità e realizzazione dei prodotti assicurativi e, come si intuisce dal titolo, mira specialmente ad agevolare la comprensione e la comparazione dei prodotti, ramo vita e danni, da parte dei consumatori; infine c'è lo schema di regolamento recante la procedura di irrogazione delle sanzioni amministrative, in cui si definiscono i criteri per una miglior individuazione della violazione e l’accertamento unitario di più violazioni.

Al termine del periodo di consultazione l'Ivass traccerà un bilancio e nel volgere di poche settimane pubblicherà i regolamenti definitivi.

ù