Assicurazione moto: le garanzie accessorie che non devono mancare mai

Assicurazione moto: le garanzie accessorie che non devono mancare mai

Quando si stipula l'assicurazione moto obbligatoria (la cosiddetta Rc moto) la maggior attenzione riguarda quasi sempre il costo della polizza: questo perché le tariffe, soprattutto nelle province del sud Italia (ma non solo) sono decisamente salate e il premio annuale può risultare spesso insostenibile. Occhio però a non cadere nell'errore di scegliere la polizza moto soltanto per il prezzo: un'assicurazione economica ma che lascia scoperti numerosi rischi potrebbe rivelarsi svantaggiosa in caso di malaugurato sinistro (ricordiamo infatti che la Rc moto obbligatoria copre soltanto i danni involontariamente causati a terzi durante la circolazione a bordo del motoveicolo assicurato). Meglio quindi spendere qualche decina di euro in più all'anno e aggiungere le dovute garanzie accessorie per rendere la protezione veramente completa.

Per esempio tra le coperture aggiuntive dell'assicurazione moto non dovrebbe mai mancare la garanzia infortuni al conducente, visto che con la sola Rc moto non si è assolutamente coperti in caso di sinistro con colpa. Questa copertura si può facoltativamente estendere ad eventuali altri conducenti, qualora il proprietario del veicolo abbia intenzione di farlo usare ad altre persone.

Fondamentale pure la garanzia furto e incendio, soprattutto per chi abita in zone ad alto rischio (ammesso che esistano ancora zone a basso rischio furti), che protegge generalmente da furti, totali o parziali (singole parti della moto), rapine, incendi ed esplosioni, prevedendo un risarcimento qualora si verifichino questi eventi. Tale clausola si può attivare anche nel periodo di sospensione della polizza.

Da non sottovalutare inoltre la copertura tutela legale, che garantisce l'assistenza gratuita di un avvocato per gestire eventuali controversie civili o penali dovute a un incidente con la moto, e la garanzia assistenza stradale per ricevere soccorso 24/7 in caso di inconvenienti di qualsiasi tipo o di guasti (anche i più banali come la foratura di un pneumatico e l'esaurimento del carburante).

Infine da alcuni anni un numero sempre più alto di motociclisti aggiunge all'assicurazione moto standard la clausola accessoria protezione punti patente che consente di ottenere il rimborso dei costi sostenuti per la perdita o il recupero dei punti sulla patente di guida.

ù