Polizza infortuni domestici: cos'è e cosa copre

Polizza infortuni domestici: cos'è e cosa copre

Una polizza per gli infortuni domestici protegge da eventuali problemi o incidenti in casa e, naturalmente, anche da eventuali conseguenze finanziarie di un infortunio più o meno grave. Si tratta, quindi, di uno strumento assicurativo molto importante per tutelarsi nella propria casa e affrontare serenamente un incidente, piccolo o grande. Capiamo insieme cosa si intende per polizza infortuni domestici, chi deve farla e cosa copre questo tipo di assicurazione.

Che cos'è la polizza infortuni domestici

Per comprendere cosa sia la polizza infortuni domestici dobbiamo prima definire cosa si intende per infortunio. Quest'ultimo consiste in un qualsiasi evento, casuale o violento, sicuramente inevitabile, che causa una lesione fisica o un'infermità a chi lo subisce. Un danno fisico, dunque, provocato da un incidente fortuito più o meno grave, che scatena a sua volta una inagibilità breve o medio lunga ma comunque risolvibile o, addirittura nei casi più seri, una invalidità permanente. In quest'ultimo caso, in particolare, se purtroppo capita un infortunio domestico grave che quindi rende invalidi per il resto della propria vita, le conseguenze non sono soltanto fisiche e psicologiche, ma anche economiche, poiché chi ha subito l'infortunio non avrà più la possibilità di provvedere alla propria famiglia dal punto di vista economico. Un'assicurazione per gli infortuni domestici serve proprio a proteggersi da questa eventualità e affrontare con maggiore serenità e sicurezza anche un brutto incidente in casa.

Quando si parla di assicurazione infortuni, si può far riferimento a quella obbligatoria INAIL che comprende non solo le casalinghe, ma tutti coloro che - senza nessun vincolo di lavoro - si prendono cura dei propri familiari e dell'ambiente domestico in modo continuo ed esclusivo. Naturalmente esistono anche delle polizze private che prevedono un premio assicurativo come forma di risarcimento per chi subisce l'infortunio. Il costo di questo tipo di assicurazione viene calcolato sulla base del rischio dell'evento a cui il titolare della polizza è esposto. Per il calcolo si tiene conto della salute, presente e passata, e di eventuali patologie del soggetto che vuole stipulare la polizza.

Che cosa copre la polizza infortuni domestici

La polizza contro gli infortuni domestici ha un costo e naturalmente anche un capitale e dei beneficiari, che possono essere i familiari. Questo significa che il titolare della polizza, al momento della sottoscrizione dell'assicurazione, decide chi avrà il risarcimento della polizza se dovesse verificarsi l'incidente o la morte, qualora nella polizza sia prevista anche l'assicurazione per il rischio morte. Cerchiamo ora di capire cosa copre la polizza contro gli infortuni domestici. L'assicurazione tutela contro un infortunio, come già detto, che provochi una lesione fisica chiara e verificabile, quindi che possa essere attestata anche da un medico tramite una certificazione. Questa lesione deve provocare una inagibilità temporanea, una invalidità permanente o nel caso più grave, la morte dell'assicurato.

Le conseguenze economiche di un incidente domestico, purtroppo, possono essere notevoli, dalla incapacità di assolvere le proprie funzioni in casa, alle spese mediche, all'assunzione di qualcuno che dia una mano e così via. Per questo si può assicurare un certo capitale prevedendo alcune eventualità specifiche nelle polizze. Un aspetto importante da sottolineare è che sono coperte dalla polizza soltanto eventuali conseguenze dell'incidente e non qualsiasi elemento che possa essere ricondotto a una patologia o uno stato di salute antecedente l'infortunio. Ovviamente se, al contrario, è l'incidente a scatenare una patologia questa sarà riconosciuta dalla polizza, pensiamo ad esempio a un'infezione a un occhio dopo la puntura di un calabrone: questo incidente e la successiva patologia sarà coperta dalla polizza.

ù